Vetrina dell’Amarone 2019

Fino al 20 marzo potrete acquistare i biglietti per la Vetrina dell’Amarone online al prezzo di 20 euro anzichè 25 euro. Come? Basta andare sul sito https://shop.mediawine.eu/e il gioco è fatto.

Sabato 23 e Domenica 24 Marzo 2019 torna l’appuntamento con Vetrina dell’Amarone, la quarta edizione della manifestazione promossa dall’assessorato alla Manifestazioni, Cultura e Promozione del territorio del Comune di Negrar. Una quarantina di produttori del grande rosso veronese, rigorosamente della Valpolicella Classica, saranno presenti a Villa Mosconi-Bertani, ad Arbizzano di Negrar, per far degustare il loro Amarone. Naturalmente non mancherà anche il buon cibo. Si tratta di un’occasione imperdibile per appassionati, winelovers, giornalisti e professionisti del settore.  Tra le novità presentate dal sindaco Roberto Grison e dall’assessore alle Manifestazioni Camilla Coeli, quest’anno ci sarà la collaborazione con i tre sommelier Enrico Fiorini, Gianluca Boninsegna e Marco Scandogliero. I tre terranno cinque Master Class dedicate alla Valpolicella Classica, una per ogni Comune da cui è composta: Fumane, Marano di Valpolicella, Negrar di Valpolicella, San Pietro in Cariano e Sant’Ambrogio di Valpolicella. Sarà un momento di degustazione e approfondimento con i produttori e i sommelier, un modo per scoprire e imparare cose nuove sul prezioso rosso veronese.

Spazio anche alla solidarietà con l’asta benefica che si terrà il 23 marzo, alle 17, dove saranno battute antiche annate di Amarone. Il ricavato, per volontà del Comune, sarà devoluto alla parrocchia di Negrar per la costruzione della nuova «Casa famiglia» dove saranno accolti persone in difficoltà e disabili».

Il biglietto d’ingresso alla manifestazione costerà 25 euro. Lo si potrà acquistare sul posto o direttamente online nelle prossime settimane.

La partecipazione ad una singola Master Class costerà 50 euro e includerà l’accesso alla manifestazione.

Nelle prossime settimane seguirà il Programma dettagliato.

 Vetrina dell’Amarone 2018

L’Amarone torna in Vetrina per il terzo anno con un evento che rientra nel più ampio progetto del Palio del Recioto e dell’Amarone, voluto dal Comune di Negrar per affiancare, allo storico Palio dedicato al Recioto, un’occasione di promozione anche per il Grande Rosso Veronese.

L’Amarone sarà protagonista a Vetrina dell’Amarone 2018, una due giorni di degustazioni che si terrà sabato 3 Marzo e domenica 4 Marzo presso la settecentesca Villa Mosconi Bertani di Novare (Negrar).

Il Comune di Negrar – Assessorato al Turismo e Promozione del Territorio, organizzatore dell’iniziativa, intende contribuire al consolidato apprezzamento internazionale dell’Amarone, pregiata eccellenza veronese, organizzando un evento proprio nel territorio in cui è nato e si è sviluppato, per rendere sempre più stretto il connubio Amarone e territorio: la Valpolicella.

Perché riaffermare il legame tra il brand Amarone e il territorio della Valpolicella classica sta diventando sempre più importante.

Perché un evento storico come il Palio del Recioto, frequentato da sempre dalla comunità della Valpolicella e non solo, per il terzo anno si affiancherà ad un evento di rilevanza turistica ed enogastronomica, che vede protagonista l’Amarone.

Il Palio del Recioto e dell’Amarone è un’occasione per incontrare e far parte del gruppo dei produttori di Amarone della Valpolicella che vogliono far emergere con chiarezza il valore di un brand e del loro territorio.

Sabato 3 marzo alle ore 15.30 nella tinaia della Villa si terrà una conferenza dedicata al turismo ed enoturismo in Valpolicella, organizzata dall’Associazione Strada del Vino Valpolicella.

Per il secondo anno la Vetrina dell’Amarone si tingerà di solidarietà: dalle 17 alle 18.00 di sabato 3 marzo verrà organizzata un’asta benefica in cui verranno messe all’asta preziose annate di Amarone ed il ricavato verrà devoluto alle sfortunate vittime del terremoto di Cittareale (Rieti) in continuità con il progetto sostenuto con l’edizione 2017.

Amarone for Cittareale

Visita dell’assessore Camilla Coeli a Cittareale, cittadina colpita dal terremoto.

L’assessore Coeli in visita a Cittareale, cittadina colpita dal terremoto dello scorso anno, annuncia la nuova Asta Benefica e rinnova la promessa di donazione in continuità con lo scorso anno.

L’Asta benefica della Vetrina dell’Amarone 2017 ha dato importanti frutti, che sono stati devoluti al Comune di Cittareale, uno dei paesi del centro Italia duramente colpiti dal terremoto dello scorso anno.

La scorsa settimana Camilla Coeli, assessore del Comune di Negrar, accompagnata dall’onorevole Diego Zardini e da una rappresentante della commissione preposta alla Vetrina dell’Amarone, è stata in visita a Cittareale per verificare cosa è stato fatto con la donazione.

Il ricavato, ottenuto grazie all’Asta di bottiglie di Amarone vintage e di annata, generosamente donate da più di una ventina di produttori della Valpolicella, e donato a Cittareale è stato utilizzato per costruire una nuova rete Wi-Fi in grado di connettere la cittadina, isolata da molto tempo.

Loredo Rinaldi, assessore più anziano del Comune di Cittareale, ha raccontato le iniziative ed i programmi per il futuro.

Infatti, grazie al successo ottenuto dall’asta del 2017, la Vetrina dell’Amarone ha rinnovato la seconda edizione dell’Asta benefica che si svolgerà sabato 3 marzo 2018 proprio a Villa Mosconi Bertani. L’assessore Coeli lo ha annunciato ufficialmente durante la visita e ha rinnovato la promessa alla cittadina.

Come segno di continuità e a causa delle numerose esigenze ancora da risolvere, il ricavato del 2018 verrà nuovamente donato a Cittareale.

L’assessore Rinaldi ha spiegato che la loro intenzione è quella di ampliare il collegamento internet anche alle 26 frazioni del Comune, anche queste “scollegate” da tempo.

Tutte le aziende vinicole della Valpolicella che vogliano fare un gesto di solidarietà verso Cittareale sono invitate a donare una bottiglia del loro Amarone, che verrà messo all’asta sabato 3 marzo 2018.